Cos’è l’energia elettrica: mini guida

cos'è il quadro elettrico
Cos’è il quadro elettrico
21 Giugno 2019
detrazioni fiscali condizionatori
Detrazioni fiscali condizionatori 2019: il bonus che aspettavi
30 Luglio 2019
Show all

Cos’è l’energia elettrica: mini guida

cos'è l'energia elettrica

Last Updated on

Cos’è l’energia elettrica? Ecco alcune nozioni che possono essere utile a titolo informativo, nozionistico e culturale anche per chi non è elettricista.

L’energia elettrica è fondamentale per l’essere umano. Al giorno d’oggi usiamo tantissime che dipendono dall’energia elettrica, siamo talmente abituati che non ci pensiamo neanche e le diamo per scontate. Facciamo qualche esempio?

  • accendere la luce
  • guardare il televisore
  • spingere un pulsante per avviare un cancello automatico
  • attaccare lo smartphone alla presa elettrica per ricaricarlo

Si potrebbe andare avanti per ore vero? La cosa interessante da capire è che esistono diversi tipi di forme di energia ognuna delle quali può subire una trasformazione e diventare energia elettrica. Quali sono?

  • L’energia chimica
  • L’energia eolica
  • L’energia termica
  • L’energia nucleare
  • L’energia geotermica
  • L’energia muscolare

Non te lo aspettavi vero? Sarebbe interessante approfondirle tutte ma per ora rimaniamo sull’argomento cos’è l’elettricità

 

Cos’è l’elettricità statica

In natura ci sono due tipi di elettricità una di questa è quella statica. Di cosa si tratta? Hai presente quando esci dalla macchina e senti una leggera scossa? Ecco quella è una manifestazione di elettricità statica. Questo tipo di reazione può avvenire anche quando ci togliamo di dosso alcuni tipi di indumenti oppure quando strofiniamo l’uno contro l’altro alcuni oggetti fatti con dei materiali in grado di produrre elettricità statica. In tal caso l’elettrizzazione avviene per strofinio.

Cos’è l’elettricità in movimento

L’elettricità in movimento invece viene prodotta dalla corrente elettrica o energia elettrica. Senza questa nessuno degli apparecchi che usiamo comunemente potrebbero funzionare perché hanno bisogno di un flusso di elettricità continuativo, appunto della corrente elettrica.

Come funziona l’energia elettrica?

Bisogna partire dalla materia per comprendere come funziona l’energia elettrica. Possiamo paragonarla ad una matrioska perché la materia è formata da molecole e le molecole sono formate da atomi.

cos'è l'energia elettrica

Ma di cosa sono formati gli atomi? Da piccolissime particelle in particolare 3

  • protoni: possiedono una carica positiva
  • neutroni: non hanno nessun tipo di carica elettrica
  • elettroni: sono detentori di una carica negativa

La cosa interessante è che mentre i protoni e i neuroni sono inseparabili perché compongono il nucleo, ossia il cuore dell’atomo (o la parte centrale), gli elettroni hanno maggiore libertà e indipendenza in quanto girano attorno all’atomo come vedi nel grafico, ma non fanno parte del nucleo.

elettroniGli atomi sono neutri dal punto di vista elettrico, perché? Dal momento che le cariche negative sono proporzionali a quelle positive (infatti hanno un numero uguale) abbiamo un perfetto equilibrio che li rende elettricamente neutri.

A seconda delle situazioni gli atomi si muovono liberamente con dei movimenti circolari intorno all’atomo. Inoltre non rimangono sempre legati all’atomo di cui fanno parte ma possono allegramente migrare da un’atomo all’altro.

Questo tipo di movimento è quello che genera la corrente elettrica così come la conosciamo. Gli elettroni spostandosi lungo un filo di metallo creano il tipo di movimento adatto a produrre la corrente elettrica, che a sua volta si trasformerà in uno specifico tipo di energia.

Facciamo alcuni esempi:

Quando osservi una luce che si accende nella lampada stai osservando l’energia elettrica che si è trasformata in energia radiante. Se invece stai usando l’asciuga capelli l’energia elettrica ha subito una trasformazione e si è mutata in energia termica…e così via.

A pensarci è incredibile la capacità di trasformazione di energia elettrica in qualcosa di più specifico che possiamo sfruttare per la realizzazione di vari oggetti per migliorare la nostra vita, come un fon, un condizionatore, un impianto elettrico, un impianto di illuminazione etc…

L’energia elettrica ha bisogno di conduttori e isolanti

Sarebbe difficile per una barca scorrere facilmente lungo un fiume se non ci fosse l’acqua a scorrere vero? La corrente elettrica ha bisogno anche essa di conduttori o un tipi di materiali adatti a lasciarla scorrere facilmente. Quali sono?

I migliori conduttori di elettricità hanno a che fare con metalli come rame e argento. Se provi infatti a spellare uno dei cavi che si usano per fare i collegamenti elettrici vedrai che al suo interno è fatto di decine e decine di fili di rame.

Se è vero che la corrente ha bisogno di conduttori per fluire, ha bisogno anche di isolanti per essere contenuta e non fare danno. Per riprendere l’esempio dell’acqua che conduce una barca sul fiume, immagina cosa succederebbe se quando piove o c’è una piena, non ci fossero gli argini abbastanza alti e solidi per contenerla…un disastro.

In modo simile per trattenere la corrente, evitare la sua fuoriuscita e creare una resistenza al suo passaggio vengono usati dei materiali isolanti come la plastica, il vetro e la ceramica. Una volta che i fili di rame sono stati imprigionati dentro i cavi di plastica la corrente prenderà solo la direzione voluta e non potrà fuoriuscire creando danni.

Se questo articolo ti è piaciuto puoi condividerlo e ti ricordiamo anche che maneggiare la corrente è altamente pericoloso per i non addetti ai lavori. Se hai bisogno di assistenza per un guasto elettrico o per installare un impianto elettrico o un condizionatore o altro chiama i nostri elettricisti!

 
 
CHIAMA SUBITO 069450 2941
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno

069450 2941